Ddl Lorenzin. Fnomceo: “Stop a battaglia emendativa, sì a strategie condivise”

 

05 GIU - Mentre è in corso l’esame del disegno di legge AC n. 3868 (Ddl Lorenzin), da parte della XII Commissione Affari Sociali della Camera, la Federazione dei medici e odontoiatri invita la politica “ad una pausa di ripensamento, prima di assumere decisioni che possono pregiudicare in modo significativo la tutela della salute dei cittadini approvando disposizioni normative che possono minare la qualità dell’attività professionale”.

 “La Fnomceo – riferisce una nota della Federazione – non può e non vuole assistere passivamente allo smembramento, incoerente dal punto di vista giuridico e vessatorio nei confronti della professione medica e odontoiatrica, del disegno di legge AC n. 3868 in discussione presso la XII Commissione della Camera dei Deputati.

“Sono in corso – prosegue il comunicato della Fnomceo – le votazioni degli  emendamenti, spesso contradditori, che sembrano avere un unico scopo: stravolgere il testo licenziato dal Senato per indebolire l’Ordine professionale come istituzione, indebolendo di conseguenza tutte le professioni sanitarie. La Federazione invita il Parlamento, in una fase storica e delicata della vita politica, ad una pausa di ripensamento, prima di assumere decisioni che possono pregiudicare in modo significativo la tutela della salute dei cittadini, approvando disposizioni normative che possono minare la qualità dell’attività professionale.

“La Federazione invita il Parlamento  a un ripensamento anche sul ddl Concorrenza, per la parte riguardante il così detto riordino dell'esercizio professionale in odontoiatria.
Vanno definite strategie condivise di riordino di un’area cui è affidato il delicato compito costituzionale di garantire la salute dei cittadini attraverso la certezza delle competenze dei professionisti.

 “Il Paese- conclude la nota –  ha bisogno di leggi che possono rafforzare la relazione tra le persone e le professioni sanitarie, tra le persone e il SSN, tra le persone e lo Stato per la credibilità del Parlamento e di uno Stato fondato sul Diritto”.

Iscriviti al sindacato

Per iscriversi al SUMAI basta inviare direttamente una mai(a sumai@sumaiweb.it) con la la scheda compilata o inviarla per fax allo 06/23219168

 

 

 

SUMAI ASSOPROF

Segreteria Generale
Via Lamaro, 13 00173- Roma
tel.06/2329121-fax 06/23219168

 

Invia una mail

Registrazione

La registrazione al sito web del SUMAI è riservata ai soli iscritti del Sindacato.

Registrandosi, gli iscritti potranno accedere ai documenti ed ai contenuti riservati.