“Nonno Ascoltami!”: un grande successo in piazza a Torino e Cuneo

 

18 OTT- Anche quest’anno il Piemonte si conferma Regione della prevenzione. È stata una grande festa non solo per i nonni, ma per tutta la famiglia, l’edizione numero otto di “Nonno Ascoltami!”, che  domenica 24 Settembre ha animato le piazze piemontesi di Torino e Cuneo. Quest’anno l’evento ha toccato 37 piazze in 15 regioni italiane.

 

L’ipoacusia colpisce circa 360 milioni di persone nel mondo, oltre 7 milioni solo in Italia.

Ogni giorno nel nostro Paese 30 persone scoprono di avere un disturbo uditivo, un problema che coinvolge due persone su tre oltre i 65 anni. Di questi il 75% non porta una protesi acustica e in genere impiegano tra i 5 e i 7 anni prima di accettare il problema e rivolgersi a uno specialista.

Boom di presenze, con migliaia di cittadini arrivati in piazza Vittorio Veneto (Torino) e piazza Galimberti (Cuneo) per sottoporsi ai test gratuiti dell’udito. Significativi i numeri emersi dai questionari rivolti ai tanti intervenuti: dai dati emerge che il 51% degli intervistati pensa di avere  disturbi all’udito, mentre il 70% non si è mai sottoposto ad alcun controllo, o comunque non lo ha fatto di recente (ultimi cinque anni). Altro dato importante emerso dai controlli in piazza, riguarda l’età media degli intervistati, che si attesta sui 55 anni: tra loro appena il 5% ha fatto ricorso a dispositivi per migliorare l’udito.

Ad effettuare gli screening in piazza, i medici del SUMAI: Fernando Muià,segretario provinciale del SUMAI di Torino, componente del Comitato scientifico nazionale di Nonno Ascoltami e responsabile Equipe ORL Audiologia e Foniatria ASL TO 5 di Chieri, Carlo Caridi, Salvatore Debole, Paola Frati, Maria Teresa Elia, Rosaria Brosio, Alessandro Mattiazzo e Mauro Ferrara, tutti  Specialisti Ambulatoriali Interni presso le Aziende Sanitarie Locali di Torino e Provincia e Issa Khreisat, Medico Specialista ORL di Cuneo; tutti coadiuvati da tecnici audioprotesisti e volontari della  Croce Rossa.

L’evento gode del patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero della Salute e del sostegno dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) di cui “Nonno Ascoltami!” è interlocutore ufficiale e ambasciatore per l’Italia.

Fondamentale anche il supporto dei partner tecnici: a Torino e Cuneo l’evento è promosso grazie al sostegno di Audiologica, storica azienda italiana che dal 1969 si occupa di produzione, riparazione e vendita di ausili per l’udito.

 

Novità dell’edizione 2017 è stata sicuramente la presenza del Truck Roadshow Ascolta Responsabilmente”, rimasto in piazza Vittorio Veneto a Torino per due giorni e da subito preso d’assalto dai tanti curiosi saliti a bordo per effettuare un viaggio multimediale nel mondo dell’udito. Il Roadshow, organizzato in partnership con SIGNIA, prevedeva a bordo del rimorchio di 15 metri, percorsi interattivi, informativi ed educativi dedicati alla conoscenza dell’orecchio e del suo funzionamento.

 

Tante, infine, le associazioni e società sportive hanno animato la festa in piazza: a Torino, la Scuola Ebraica “Colonna e Finzi”, l’associazione Grizzlies Baseball Club, il Pms Basketball, i Canottieri Armida, il Dam Danza e il Circowow Animazione 360°. A Cuneo, la scuola primaria “San Domenico” di Fossano, La fabbrica dei suoni, la CRI con truccabimbo.

Iscriviti al sindacato

Per iscriverti al SUMAI ti basta inviare una mail con la scheda compilata alla provincia di tuo inteesse

(provincia@sumaiweb.it)

e per conoscenza alla Segreteria Nazionale (sumai@sumaiweb.it)