Cà Foscari. La medicina specialistica verso la Community Care 

 

13 NOV - Una giornata di studio, presso l’ateneo veneziano, per promuovere la formazione in tema di medicina specialistica ambulatoriale e l’impegno formativo per lo sviluppo di modelli di coordinamento interni alla categoria.

 

Venerdì 10 novembre si è svolto, presso la sede della Challenge School dell'Università Ca' Foscari di Venezia, l’ultimo seminario della terza edizione del Corso di Alta Formazione “La medicina specialistica verso la Community Care”, focalizzato su “Nuove Tecnologie e Integrazione Professionale”, organizzato dallo steso Ateneo Veneziano.

 

Dopo il saluto del Direttore esecutivo della Challenge School, Roberta Lesini, ha preso la parola il presidente SUMAI Assoprof, Giuseppe Nielfi, che ha sottolineato l’impegno del sindacato nel promuovere la formazione in tema di medicina specialistica ambulatoriale, evidenziando la necessità dello shift concettuale dal territorio alle Comunità, termine con il quale si vuole qualificare la medicina specialistica ambulatoriale interna, intesa non più solo come presenza sul territorio ma come particolare attenzione ai bisogni collettivi di salute (in termini di cura, prevenzione, stili di vita); l’impegno formativo va anche nella direzione dello sviluppo di modelli di coordinamento interni alla categoria, della quale deve essere valorizzata la specificità e la autonoma capacità organizzativa, non concentrandosi solamente su modelli di integrazione con la medicina generale e la medicina ospedaliera nei percorsi territorio-ospedale-territorio.

 

Nell’introduzione della parte scientifica, il prof. Gianfranco Damiani, dell’Università Cattolica Sacro Cuore di Roma, ha ripercorso il cammino compiuto dalla medicina del territorio da una prima fase di iperspecializzazione tecnica ad una seconda, in parte ancora in atto, in cui è una visione economicistica della sanità ad essere predominante, per giungere ad una terza fase, la “Primary Care Community Oriented” in cui nuovi paradigmi sono l’Assessment (misurazione degli esiti, definizione di standard erogativi) e l’Accountability (responsabilità e affidabilità degli operatori).

 

È seguito l’intervento del prof. Antonio Maturo dell’Università Alma Mater di Bologna, su “Digitalizzazione e Community Care”, che ha sottolineato l’importanza crescente che i devices e i software stanno acquistando nella gestione territoriale e domiciliare delle malattie croniche ed il ruolo centrale che stanno svolgendo gli smartphone quali catalizzatori di questo processo di innovazione.

 

Ha preso quindi la parola la prof.ssa Serena Barello, dell’Università cattolica di Milano, che ha introdotto i partecipanti nel nuovo mondo del “Patient Engagement in sanità”, in cui il paziente non è più visto al centro delle cure, ma è visto come parte integrante del team di cura; di questo nuovo modello sono state esaminate le implicazioni per le organizzazioni di cura, per l’innovazione tecnologica e l’interprofessionalità.

 

Nella sessione pomeridiana il prof. Damiani ha condotto la sessione di approfondimento dei contenuti trattati nel project work “PDTA ed Empowerment del Paziente” realizzato dai corsisti che hanno partecipato ai corsi formazione realizzati nelle diverse sedi nazionali, mentre il prof. Maturo ha curato, in sessione parallela, il dibattito sul project work “E-health e web Society”.

 

Al termine dei lavori, dopo la consegna degli attestati ai partecipanti, la dr.ssa Maristella Zantedeschi, della Challenge School Ca’ Foscari, ha presentato le iniziative formative per il 2018, sia di primo che di secondo livello (quest’ultimo di approfondimento su tematiche manageriali), organizzate, con il patrocinio del SUMAI Assoprof, dal consorzio interuniversitario che riunisce gli Atenei di Venezia, Bologna, Roma, Bari e Catanzaro.

Iscriviti al sindacato

Per iscriversi al SUMAI basta inviare direttamente una mai(a sumai@sumaiweb.it) con la la scheda compilata o inviarla per fax allo 06/23219168

 

 

 

SUMAI ASSOPROF

Segreteria Generale
Via Lamaro, 13 00173- Roma
tel.06/2329121-fax 06/23219168

 

Invia una mail

Registrazione

La registrazione al sito web del SUMAI è riservata ai soli iscritti del Sindacato.

Registrandosi, gli iscritti potranno accedere ai documenti ed ai contenuti riservati.