Liste d’Attesa. “Il privato è più veloce e spesso costa anche meno. Il Ssn arretra sempre più”

 

19 MAR - A dirlo i risultati dello studio ‘Osservatorio sui tempi di attesa e sui costi delle prestazioni sanitarie nei Sistemi Sanitari Regionali’, condotto da Crea, commissionato dalla Funzione Pubblica Cgil e dalla Fondazione Luoghi Comuni. In 4 anni sono stati presi in esame oltre 26 milioni di utenti (pari al 44% della popolazione totale)residenti in Veneto, Lombardia, Lazio e Campania

 

Il privato ''affonda'' il pubblico sui tempi d'attesa per le visite mediche: 7 giorni in media, contro 65 nel Servizio sanitario nazionale. A dirlo il primo report “Osservatorio sui tempi di attesa e sui costi delle prestazioni sanitarie nei sistemi sanitari regionali” condotto da Crea Sanità (Consorzio per la ricerca economica applicata) commissionato dalla Funzione Pubblica Cgil e dalla Fondazione Luoghi Comuni, presentato a Roma nella sede nazionale della Cgil.

Lo studio ha preso in esame un arco temporale che va dal 2014 al 2017 e un campione di oltre 26 milioni di utenti, pari al 44% della popolazione totale. L'indagine è stata condotta in 4 regioni (Lombardia, Veneto, Lazio e Campania che essendo le più popolose rappresentano il 44% della popolazione) e ha preso in considerazione esclusivamente le prestazioni mediche (11) senza esplicita indicazione di urgenza. Il primo dato, relativo al 2017, registra i tempi molto lunghi per una visita medica nel pubblico (65 giorni) rispetto al privato (7 giorni).

 

Ma se si opta per l'intramoenia nel Ssn, l'attesa scende a 6 giorni. Nel dettaglio, se si vuole prenotare una visita nel pubblico, per una Rx articolare si dovranno aspettare 22,6 giorni prima di avere un appuntamento; attesa che sale a 96,2 giorni per una colonscopia. Le stesse prestazioni in intramoenia registrano attese di 4,4 e 6,7 giorni, nel privato convenzionato di 8,6 e 46,5 giorni, nel privato a pagamento a 3,3 e 10,2 giorni.

Altro elemento emerso dall'indagine Crea-Fp Cgil sui tempi d'attesa è che negli anni sono aumentati. Una visita oculistica nel pubblico richiedeva nel 2014 circa 61 giorni a fronte
degli attuali 88 (+26 giorni in 3 anni), mentre nel privato a pagamento, sempre lo stesso anno, si registravano 6 giorni di attesa.

E in intramoenia, sempre per la stessa visita, si aspettavano lo scorso anno 7 giorni e nel privato convenzionato 55. Dunque nel privato si riducono drasticamente i tempi di attesa per le prestazioni mediche. L'indagine ha analizzato anche i costi per le visite mediche. Secondo lo studio la spesa dei cittadini per prestazioni in intramoenia e a pagamento
risulta abbastanza consistente ma in tanti casi non molto distanti dal costo del ticket pagato nelle strutture pubbliche e private accreditate". Ci sono poi esempi simbolici come quello delle visite oculistiche. Se si opta per il privato, la ricerca ha stabilito come nel 2017 si siano spesi circa 97 euro, a fronte dei 98 in intramoenia. Lo stesso vale per la visita ortopedica, che nel privato ha un costo di circa 103 euro contro i 106 dell''intramoenia.

Secondo la Fp Cgil, "la sanità privata fa riferimento all''offerta pubblica per calibrare la propria e rendersi competitiva, puntando sul rapporto qualità-presso e dunque accorciando notevolmente, con prezzi di poco superiori al ticket, i tempi di attesa". Il sindacato rimarca
come "la sanità privata ha trovato un suo specifico posizionamento derivante dalle inefficienti del pubblico" e "il Ssn continua ad arretrare soccombendo al privato".

Iscriviti al sindacato

Per iscriverti al SUMAI ti basta inviare una mail con la scheda compilata alla provincia di tuo inteesse

(provincia@sumaiweb.it)

e per conoscenza alla Segreteria Nazionale (sumai@sumaiweb.it) 


 

 

SUMAI ASSOPROF

Segreteria Generale
Via Lamaro, 13 00173- Roma
tel.06/2329121-fax 06/23219168

 

Invia una mail

Registrazione

La registrazione al sito web del SUMAI è riservata ai soli iscritti del Sindacato.

Registrandosi, gli iscritti potranno accedere ai documenti ed ai contenuti riservati.